COMUNICATO STAMPA 30.05.2007

Economia

FISCO/CONTRIBUENTI.IT: IN ITALIA SI TARTASSANO FINANCHE I BAMBINI.

Lo denuncia Fiorentino Colucci, Procuratore aggiunto del Tribunale dei diritti del Contribuente.

Dossier su Sex Crimes and The Vatican, il documentario spazzatura sulla pedofilia e sulle presunte colpe della Chiesa

Per Francesco D'Onofrio, presidente dei senatori dell'Udc, la battaglia non è conclusa, e promette il suo impegno quando il provvedimento sui cognomi arriverà in aula. «Non è una battaglia politica - spiega ad Avvenire - ma culturale: è un attacco alla famiglia anche se passa per una picconata al patriarcato».

Ma Alfredo Mantovano di Alleanza Nazionale intravede dietro la norma un disegno distruttivo: "L'ansia di picconare la famiglia non arriva ancora a far partorire al governo un disegno di legge sui pacs. Ma non impedisce a governo e maggioranza di mandare avanti la proposta sui cognomi, nella direzione di annullare tutto ciò che, con riferimento alla famiglia, ha storia e radici. Se ai figli potrà essere dato alternativamente il cognome del padre, quello della madre, o entrambi, e' certo che nel giro di 3- 4 generazioni verra' meno la continuita' familiare, cioe' un elemento basilare per l'identità comunitaria. Non sono soltanto le radici cristiane che la sinistra vuole estirpare, ma anche le radici naturali, a cominciare da quella familiare. L'attenzione critica verso questa proposta sbagliata deve essere la stessa che verso i pacs!".

Continuano ad arrivarci lettere e testimonianze sulla e-campagna in atto. Eccovene altre 10, due delle quali da rettori di Santuari che hanno smesso di diffondere il settimanale dei paolini.

Argomento: Mass media

PACS: L'OSSERVATORE ROMANO ALL'ON. PRODI: OSTINATI TENTATIVI DI MINARE FAMIGLIA

Non piacciono in Vaticano nuove proposte sulle coppie di fatto