Fatti Sentire!: Partecipazione del cittadino

Cerca in questo argomento:   

Marina Corradi , Avvenire 24 maggio 2005 - Circola un certo malumore fra gli abrogazionisti: il quorum dei votanti si sarebbe, sì, alzato dal 35 al 41 % (trattandosi comunque di intenzioni di voto, attenzione), ma stenterebbe tuttavia a decollare, la gente non si fa coinvolgere, e insomma, ha spiegato sull’Unità di domenica un sondaggista dell’istituto Swg, «se non si alzano i toni di questa campagna referendaria, il quorum non si raggiungerà mai». Bisogna dunque scaldare l’atmosfera, creare il ring. Più piazza, più tv. «Più drammatizzazione e parlare più chiaro», suggerisce ancora l’esperto. Traduce il titolo dell’Unità: «Parlare meno di embrioni e più di salute». Beh, finalmente questo è parlare schietto. Non lo avevano ancora letto così onesto, nero su bianco, come in questo ordine di scuderia pubblico. Meno embrioni e più salute.

Fini sempre più nella tempesta dopo il sì annunciato su tre dei quattro referendum

Procreazione Fiori si autosospende da An

Guiduccio Baldi

GAZZETTA DEL SUD giovedì 19 maggio 2005

ROMA – Acque ancora agitate nella destra, dopo il sì annunciato dal leader Gianfranco Fini su tre dei quattro referendum in materia di fecondazione assistita. Il partito è su una linea diversa (astensione o addirittura no). Tanto è vero che martedì l'ufficio di presidenza - che ha comunque confermato la libertà di coscienza sul referendum - ha dovuto ribadire la validità e l'attualità delle Tesi di Fiuggi e sottolineare la piena legittimità dell'impegno per l'astensione.

Marco Respinti

L’Indipendente 13 maggio 2005

La pratica politica felicemente più amorale, più lucidamente spregiudicata, addirittura più intelligentemente cinica (quella che rifugge le sirene del perbenismo generatrici di cortocircuiti perversi) si fonda su un assunto. Che il proprio orizzonte di azione sia quello delimitato da alcuni paletti, addirittura – vale la pena di riscoprirla questa parola scandalosa – da tabù.

Le obiezioni di Mantovano a Fini

Alfredo Mantovano

Il Foglio 13 maggio 2005

Violante a Ferrara: sei schiavo di Ruini

Il botta e risposta di Ferrara e Violante sul
referendum sulla procreazione assistita.

I cristiani d'Occidente, e non solo i cristiani, debbono a Giovanni Paolo II la ripresa del coraggio, e della capacità di parlare nell'arena pubblica con il linguaggio che appartiene al genio del cristianesimo.

Pietro De Marco
Avvenire 4 aprile 2005

Ragazzi contro, causa il colore
Studenti di Parigi sotto scacco dai coetanei maghrebini

Maurizio Blondet
Avvenire 17 marzo 2005

"[…] chi è che ha salvato l’Italia nel 1948? Il Comitato Civico. Direte tutti i cattolici italiani e il partito che più di tutti gli altri li rappresentava! D’accordo. Ma tutti i cattolici italiani hanno avuto modo di essere orientati e il partito che più li rappresentava ha potuto essere vittorioso perché c’è stata dietro questa armatura, che si è dimostrata inattaccabile".

mavi Segnala "

Tratto da http://www.impegnoreferendum.it/NR/exeres/A6C4F3BE-3BFE-4587-9DC5-299183C17F48.htm

Due miliardi di vecchie lire a rischio quorum. Poco più di un milione di attuali euro "pesanti". C'è anche questo consistente gruzzolo sul tavolo del quorum referendario. Una questione che non viene mai sbandierata, forse per non "inquinare" la presunta "purezza" del dibattito sul merito.

"
mavi Segnala "

Per elezioni regionali e referendum, appello dei Vescovi italiani su vita umana e famiglia

15 marzo 2005 (ZENIT.org).- In merito alle imminenti elezioni regionali – che si svolgeranno il 3 e 4 aprile prossimi – ed ai referendum relativi alla legge 40/2004 che regola la procreazione medicalmente assistita, i Vescovi italiani hanno richiamato i credenti al rispetto della dottrina sociale della Chiesa.

"
mavi Segnala "

"Noi" circoli & oratori:


«Noi non votiamo». È lo slogan che esprime la presa di posizione di Noi associazione, ente rappresentativo di 1045 oratori e circoli ricreativi sparsi in tutta Italia per oltre 245mila soci, in merito ai referendum per l’abrogazione di quattro punti della legge 40/2004 sulla procreazione assistita.

 

"
mavi Segnala "Conferenza Episcopale Italiana
Consiglio Permanente
Roma, 7-10 marzo 2005

[...]
5. Si è costituito il Comitato "Scienza & vita" per impedire
il grave peggioramento della legge sulla procreazione
assistita che avrebbe luogo se i referendum avessero esito
positivo. 
"
mavi Segnala "

Secondo quanto affermato dalla Santa Sede in una Conferenza dei Ministri europei

CITTA’ DEL VATICANO, martedì, 1 marzo 2005 (ZENIT.org).- Il servizio alla dignità e ai diritti della persona umana così come al bene comune deve essere il criterio fondamentale delle relazioni fra potere locale o regionale e potere centrale, sostiene la Santa Sede. Questo è quanto ha affermato monsignor Juliusz Janusz, Nunzio apostolico in Ungheria, nell’intervenire alla 14a Conferenza dei Ministri europei responsabili dei Poteri Locali e Regionali svoltasi il 24 e 25 febbraio a Budapest (Ungheria) nell’ambito delle attività del Consiglio d’Europa.

"
«Si potranno tenere le ceneri in casa»
Defunti, nuove regole

Altre novità: le sale di commiato esterne alle private abitazioni, dove vegliare i propri cari e l’istituzione di cimiteri per animali...
In questa occasione vorrei rinnovare anzitutto l’espressione del mio vivo compiacimento per l’approvazione dello Statuto della Regione Lazio. Esso infatti, oltre a sottolineare il ruolo di Roma come centro del Cattolicesimo, riconosce esplicitamente il primato della persona e il valore fondamentale della vita. Riconosce, inoltre, i diritti della famiglia quale società naturale fondata sul matrimonio e si propone di sostenerla nell’adempimento della sua funzione sociale, facendo esplicita menzione dell’Osservatorio regionale permanente sulle famiglie. Lo Statuto prevede anche che la Regione garantisca il diritto allo studio e la libertà di scelta educativa.
Sono un iscritto ad Alleanza Nazionale ed ho letto con sconcerto su il Giornale di Venerdì 28 c.m., pagina 5, la posizione del Presidente di AN, Fini, sul referendum relativo alla Legge 40 : "Nel momento in cui si riuniranno gli organismi del partito," dice il Presidente Fini, "chiederò di lasciare libertà di coscienza sul referendum sulla fecondazione assistita perché queste sono tematiche trasversali che riguardano le coscienze."
mavi Segnala "

Monsignor Fisichella: non diremo mai di scegliere il no

«I cattolici sono chiamati a essere tanto intelligenti da non cadere in trappola, chissà perché si sta facendo di tutto per obbligarli ad andare a votare, non capisco. A meno che la ragione non sia essenzialmente pretestuosa...». 

"
mavi Segnala "

FIRENZE, domenica, 23 gennaio 2005 (ZENIT.org).– Il mondo cattolico e parte della società civile hanno accolto con soddisfazione l’iniziativa del governo di impugnare davanti al TAR (Tribunale Amministrativo Regionale) la legge regionale della Toscana n.63 del 15 novembre 2004, relativa all’identità di genere.

"

La libertà di pronunciarsi sulla bioetica non si tocca nemmeno con un fiore

Il Foglio 7 gennaio 2005

Questa Unione esiste solo sulla Carta

Il giornalista Robi Ronza, si dice contrario all'ingresso della Turchia e favorevole al referendum popolare per l'approvazione della Costituzione e avvisa Berlusconi: "Considerato che Ciampi e Prodi perseguono un progetto politico opposto al suo mi preoccuperei nel trovarmi d'accordo con loro"

 

Incostituzionali "di fatto"
Povera Costituzione. Provincia di Milano, Emilia-Romagna, Toscana, Umbria e Marche ne combinano più di Bertoldo. Chi fermerà gli Zapateri de noantri?
 

Uno strampalato Statuto regionale che non ha santi a cui votarsi

Forme di convivenza non specificate, ripescaggio di consiglieri trombati e molte altre stranezze (mai) approvate

Una indagine del Censis rivela che il 21,4% degli italiani va a Messa la domenica

Presentata a Giovanni Paolo II una copia del nuovo Statuto della Regione Lazio

Il Presidente della Regione: "Questo è uno Statuto che mette l'uomo, il cittadino al centro di tutto, tenendo ben presenti le profonde radici cristiane della nostra società". Contemplati i valori cristiani, il rispetto della famiglia e del valore dell'uomo.

Il Papa ai cattolici italiani

La verità di Cristo è garanzia "di autentica e piena libertà"

Il Messaggio integrale che Giovanni Paolo II ha inviato in occasione della 44° Settimana Sociale dei Cattolici Italiani, che si svolge a Bologna dal 7 al 10 ottobre 2004, sul tema: "Democrazia: nuovi scenari, nuovi poteri". Il Pontefice mette in guardia dai "rischi per la democrazia che vengono da certe correnti filosofiche..."

LA CORSA ALLA CASA BIANCA

I Vescovi degli Usa: un voto per la vita

Parla il cardinale Theodore McCarrick, arcivescovo di Washington e presidente della commissione della Conferenza episcopale che si occupa dei rapporti tra cattolici e vita pubblica.

Le scoperte di "Libero". L'assenza di smentite

Sprechi in Regione. Voragine insopportabile

Possiamo chiamarla "Sprecopoli", come fa Gianpaolo Pansa, o semplicemente enumerarlo come l'ennesimo scandalo italiano. Ma quanto emerge dalle inchieste incrociate di alcuni mezzi d'informazione (su tutti, "Libero", che ha dato il via a una serie giunta ora all'undicesima puntata, seguito poi da "il Giornale" e successivamente dall'"Unità") sulla dimensione e la diffusione delle consulenze dorate e degli sprechi commessi dagli amministratori degli enti locali di tutta Italia è per lo meno sconvolgente.

La Sicilia approva la legge elettorale della discordia
La maggioranza: si favoriscono il bipolarismo e la governabilità. Le minoranze ipotizzano il ricorso al referendum.  Previsto lo sbarramento al 5%, confermato l'utilizzo di una sola scheda elettorale e introdotta la novità del deputato supplente. Elezione diretta del presidente.

da Roma Pier Luigi Fornari
Gli statuti regionali come grimaldello per forzare il catenaccio posto dai "padri" della nostra Repubblica a salvaguardia degli inviolabili principi della nostra carta fondamentale?

Riprendiamo in mano la Nota dottrinale della Congregazione per la Dottrina della Fede circa l'impegno dei cattolici in politica

Il documento è importante, merita di essere letto e studiato, "tenuto sul comodino", utilizzato e presentato nelle parrocchie, nei centri culturali, nei circoli dei partiti politici.......