Fatti Sentire!: Partecipazione del cittadino

Cerca in questo argomento:   

di Marco Politi, ROMA - Ai dioscuri dell'Udc il segnale della segreteria di Stato vaticana è
giunto forte e chiaro (benchè per vie riservatissime). E suona "No alla crisi". Casini e Follini lo sanno. Il presidente della Camera, in particolare, è stato regolarmente in questi giorni - e non poteva essere diversamente - al centro di una serie di contatti con le alte gerarchie
ecclesiastiche. E il viatico che giunge da Oltretevere è un invito pressante: «Cautela!».

S'io fossi Silvio
di Giuliano Ferrara
S'io fossi Silvio, avrei fatto ardere nel suo fuoco la costituzione senza storia. Avrei dichiarato, con semplicità: non firmerò alcun trattato costituzionale che non contenga un riferimento esplicito alle radici giudaico-cristiane della storia europea, punto. Che cosa sarebbe successo?

E’ da notare che nessun altro organo di stampa di lingua italiana abbia pubblicato il testo integrale della “Carta” e riportato le perplessità del mondo cattolico italiano: la maggioranza dei cittadini italiani non ha quindi nemmeno potuto leggere il testo di questa “Carta” prima della sua iniziale approvazione a Biarritz, ed il disinteresse del Governo italiano in questo senso appare realmente riprovevole.

Plebisciti: solo una bella parola
1860: plebisciti indetti in mezza Italia per manifestare la volontà popolare di annessione al Piemonte. L'allora capo della polizia politica confessa la falsificazione dei risultati. Minaccia di morte ai tipografi che avessero stampate le schede contrarie all'annessione. Una vera truffa.

censurarossa Segnala "

LA DEMOCRAZIA DISINFORMATA

E' una tesi nota e comprovata dall'esperienza che le democrazie sono normalmente poco adatte ad affrontare con costanza ed efficacia i problemi della politica internazionale. Questo resta vero anche se in momenti eccezionali, di gravissima emergenza, esse riescono a mettere in campo inaspettate capacità di compattezza e a sprigionare formidabili energie.

"

Intervento del Sottosegretario all'Interno on. Alfredo Mantovano alla giornata di studio della Pontificia Università Lateranense sul tema: "Laicità, federalismo, democrazia: i valori politici dell'Europa e le loro radici cristiane". Roma 28 aprile 2004 - Pontificia Università Lateranense

Lo sguardo giusto per misurare la storia

di  Lech Walesa

«L'ingresso nell'Unione Europea è una grande occasione storica, un'opportunità per il futuro. Ma, ad essere sincero, non sono soddisfatto di come si presenta oggi...
Noi non abbiamo combattuto il comunismo per sostituirlo con un altro tipo di materialismo, privo di riferimenti morali...   È uno scandalo che nella Carta fondamentale dell'Unione non ci sia posto per Dio e per le radici cristiane del nostro continente...»

Lo  Stranocristiano  disturba.... fuori dalle mura !
Antonio Socci  perde il ruolo di responsabile dell’informazione della rete, affidato a Giovanni Masotti, e diventa direttore generale della scuola di giornalismo di Perugia

«Il combattente, lo strano cristiano, quell’Antonio Socci che era una vera e incompatibile novità, quanto sgradita ai poteri istituzionali di ogni conio lo sa Iddio, lo hanno mandato alla onorevole scuola di giornalismo di Perugia, perché in Rai si tratta da una vita, da una vita si fanno combutte, si prepara la blandizie per il potere di domani tenendosi stretto quello di oggi e con una buona memoria per quello del passato. Rivoluzioni culturali, contenuti nuovi, posizioni radicali: nisba»

Candido (non con le mani pulite!)

L’Italia del Dopoguerra dei don Camillo e Peppone raccontata da Giovanni Guareschi: avversario ante litteram del politically correct che alla definizione di “uomo probo” preferiva quella di “reazionario”. Deportato dai nazisti, anticomunista incarcerato da De Gasperi, l’autore di Piccolo Mondo scriveva: “Per noi esistono al mondo due idee in lotta: l’idea cristiana e l’idea anticristiana. Noi siamo per l’idea cristiana e siamo perciò con tutti coloro che la perseguono e soltanto fino a quando la perseguono”.

Regione Emilia-Romagna: lo Statuto finalmente migliora.
E il Preambolo ?
Votato un articolo a favore della sussidiarietà e della famiglia.
Pur nella consapevolezza di un passo avanti resta tuttavia il contrasto tra questo e un Preambolo che dimentica i veri valori fondativi del nostro popolo.

MANDATO DI CATTURA EUROPEO: MOLTA MA MOLTA CALMA
Perché non basta più l'estradizione, che già collega i Paesi Ue? Contro tale richiesta, emessa da un pm straniero, l'incolpato può far ricorso; il controllo del giudice è invece escluso dalle nuove norme

Le norme della Legge 194 contrastano, ad avviso del Tribunale di Udine, anzitutto con l'art. 2 della Costituzione che riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo. Due autorevoli interventi illustrano questa presa di posizione «politicamente scorretta».

Il progetto Blair per integrare gli immigrati. Tony Blair ne ha fatta una delle sue. Ha sferrato un altro attacco al tempio della «correttezza politica», offrendo nuovi argomenti ai suoi tanti denigratori europei ma dando anche conferma, ancora una volta, della sua lungimiranza e delle sue doti di statista.

Peppone Segnala "

(di Giovanni Maria Vian; Professore di filologia patristica all'università di Roma "La Sapienza")

"Jesus" contro "La Passione di Cristo": non è un gioco di parole ma un aspetto dell’acceso dibattito che in queste ultime settimane ha preceduto l’arrivo in Italia del film di Mel Gibson. Dibattito che ha scompigliato gli schieramenti, suscitando dal punto di vista religioso reazioni diverse all’interno dell’ebraismo e, soprattutto, nelle Chiese cristiane.

"
Peppone Segnala "Tolto il segreto a nove testimonianze sul carabiniere che sacrificò la propria vita per sottrarre 22 ostaggi alla rappresaglia dei nazisti. Gli ultimi minuti di Salvo D’Acquisto. «Lo vidi convincere i carnefici»"

Reo pentito? La pena deve continuare. Riflessioni in margine al caso Sofri: la pena deve ristabilire l’uguaglianza tra gli uomini infranta dal reo, perciò non basta il pentimento per reclamarne la conclusione. Essa restituisce dignità al reo, ma moltissimi cattolici lo hanno dimenticato.

ELZEVIRO: Così l’Islam vedeva l’Europa. L’Europa cristiana aveva pressanti ragioni per interessarsi alle lingue e alla cultura del Medio Oriente. In aggiunta all'ovvio fascino di una civiltà più antica e più ricca, e all'ancora più ovvia minaccia rappresentata da un nemico potente e invasore, rimaneva il problema religioso.
Lobbying sul mondo politico: le ragioni di un successo. Un esempio da trasporre al lavoro in internet di fattisentire.net.

Le ragioni di un Congresso Europeo sull'argomento