Fatti Sentire!: La cappa ideologica

Cerca in questo argomento:   

Il "fattore C" rimosso dalla storia

di Antonio Socci

C'è da temere  che il progetto che mira a "preparare gli italiani al 150° anniversario dell'unità d'Italia"  sia una grande occasione sprecata per riappropriarsi della storia e dell'identità di un popolo bimillenario...

jeanjan83 Segnala "

Intervista con la scrittrice ed editorialista Amy Welborn. FORT WAYNE, martedì 4 maggio 2004 (ZENIT.org).- Prima c’è stato “Il Codice da Vinci”. Ora arriva “Decodificando da Vinci” (“De-coding da Vinci”). Quest’ultimo libro, della scrittrice Amy Welborn, vuole smascherare gli errori che permeano il best-seller di Dan Brown. La Welborn è un’editorialista, redattrice del settimanale cattolico “Our Sunday Visitor” e autrice di vari libri, tra i quali “Prove It!” (“Provalo!”), una serie di opere di apologetica destinate ai giovani.

"
La Regione Emilia-Romagna sta scrivendo il nuovo statuto regionale. Abbiamo sott'occhio il preambolo dello Statuto: e dobbiamo dire che se il buon giorno si vede dal mattino non si preannunciano mica gran belle giornate.

Le cose sono andate così. L’arcivescovo di Bologna, Carlo Caffarra, doveva parlare giovedì scorso a un convegno parrocchiale organizzato dal centro sportivo italiano. Poteva, parlando, tacere. Cioè parlar d’altro, come si fa di solito, e invitare i parrocchiani a volersi bene e a tirar calci al pallone in piena carità, magari scambiandosi un segno di pace, così trendy di questi tempi.

jeanjan83 Segnala " Intervento di Sua Eccellenza monsignor Carlo Caffarra, Arcivescovo Metropolita di Bologna, già Arcivescovo di Ferrara-Comacchio, già preside dell'Istituto Giovanni Paolo II per studi su Matrimonio e Famiglia, fondatore della rivista Anthropotes. "

L’ultimo filosofo
A pensare la realtà è ormai solo la Chiesa, con pochi compagni di viaggio

Monsignor Caffarra mette sotto accusa il nichilismo post moderno e da Bologna, con una bellissima conferenza dal titolo "L’educazione: una sfida urgente", lancia una sfida.  
La dura replica di Cacciari dal Corriere della Sera: «Un discorso di questo genere è ingiudicabile dal punto di vista di una elementare educazione filosofica… Fa male che ci siano uomini di Chiesa che non riescono a fare i conti con l’effettiva complessità della filosofia e della cultura contemporanea. Che credono che la filosofia sia riducibile a un Vattimo in sedicesimo, un Nietzsche in trentaduesimo. È disperante che nella grande Chiesa ci siano persone come il cardinale Martini, che queste cose le sa benissimo e, insieme, posizioni totalmente cieche e vuote di fronte alla tragicità e alla complessità della cultura contemporanea, anche quella atea…». Replica Giuliano Ferrara dal Foglio: «Letto il testo integrale, il filosofo veneziano saprà emendarsi dall’improvvisazione, saprà domandarsi che cosa significhi, e di quanta laica benedizione sia portatore, il fenomeno di una Chiesa che pensa, e pensa forte, in un mondo abbandonato anche dall’ombra del pensiero»

Quei religiosi senza pietà?

Nella Rivista Nigrizia dei Comboniani si incontrano affermazioni allucinanti per non dire aberranti. Sembra un cattivo sogno,  ma  è , tristemente, la realtà....

Marco Pannella è un uomo di morte. È portatore di una cultura di morte. Ha sempre sostenuto cause di morte: il divorzio dissolvitore della famiglia, tempio della vita; la liberazione della mortifera droga; il nichilistico libertinaggio sessuale; la strage degli innocenti per mezzo dell'aborto
Peppone Segnala "

OGGI FIRMANO PER SOFRI, IERI CONTRO CALABRESI

Tra quelli a favore della grazia, molti "condannarono" il commissario.

Il Foglio, quotidiano diretto da Giuliano Ferrara, raccoglie firme illustri, intellettuali, scrittori, registi, a favore della battaglia di Marco Pannella in nome delle prerogative costituzionali del Capo dello Stato. Di fatto, una battaglia per la grazia ad Adriano Sofri.

"
Peppone Segnala "

E' il sindacato la zavorra d'Italia?

La disoccupazione scende (è all’8,7% contro il 9,1 del 2003 dice l’Istat), ma non sale la produttività. Viene da chiedersi se una delle cause più serie delle difficoltà italiane non sia da ricercarsi nel ruolo di forza conservatrice, conflittuale e privilegiata, assunto dai sindacati.

"
Peppone Segnala "

UE: IL PRESIDENTE PORTOGHESE METTE IN GUARDIA SULLA PERDITA DI POTERE DEI PARLAMENTI NAZIONALI. Il Presidente dell’Assemblea della Repubblica ha chiesto aiuto ai colleghi dei Paesi dell’Ue per “evitare che la futura Costituzione europea riduca i poteri dei Parlamenti nazionali.

"
Peppone Segnala "

di Bottarelli Mauro

Vladimir Bukovskij, che fu dissidente perseguitato all’epoca dell’Unione Sovietica, spara a zero su Bruxelles. «Spiacente figliolo, ma non ho nulla di bello da dirle sull’Unione Europea, se vuole possiamo parlare di altro: che ne dice del tempo?».

"

Pregiudizi anticattolici dietro al successo de «Il codice da Vinci» di Brown

di FRANCO CARDINI

È uno dei successi incontrastati di quest'anno, non solo in Italia. Pare infatti che almeno un paio di milioni di lettori in giro per il mondo abbiano apprezzato «Il codice da Vinci» di Dan Brown. Come tutti ormai sapranno, si tratta di un romanzo, sebbene il suo autore scriva a mo' di introduzione che «il Priorato di Sion - società segreta fondata nel 1099 - è una setta realmente esistente. Nel 1975, presso la Bibliothèque Nationale di Parigi, sono state scoperte alcune pergamene...», e via di questo passo.

Gio1982 Segnala "

Preti pedofili, stereotipi anti-sette  e campagne anti-cattoliche: l’attacco ai Legionari di Cristo. La stagione di caccia al cattolico, al prete, al vescovo è aperta tutto l’anno, e ora mira al bersaglio grosso, il Papa.

"
censurarossa Segnala "UN GUIDO ROSSA A BAGDAD NON C’E’. La sinistra italiana sa - o dovrebbe sapere - bene cosa è il terrorismo a sfondo ideologico. Lo sa perché l'Italia è stato il Paese dove negli anni 70 e 80 esso ha allignato con i più vasti effetti omicidi, e perché proprio la sinistra, in particolare il Pci, ebbe un ruolo cruciale nel combatterlo e sconfiggerlo. "
Hofer Segnala "

di Giuseppe Gennarini

L’ipotesi che la legge divina sia l’unico antidoto alla tirannide degli Stati e all’immorale demagogia

Un seminario su "Chiesa e modernità", due citazioni stravolte e i papi finiscono sul banco degli accusati. E se invece difendessero la libertà anche da chi non sa giudicare?

"
elias Segnala "
di Mario Palmaro

In USA e in Europa potenti lobby finanziano e producono film anticattolici. Irridono la religione, falsificano la storia, ridicolizzano la Chiesa. Come rispondono i cattolici.

"

Va in scena a Firenze domenica 11 gennaio un’iniziativa che sembrerebbe uno scherzo di Carnevale, se non si fosse un po’ in anticipo sulle date ufficiali, di Massimo Introvigne (il Giornale, 9 gennaio 2004)