Fatti Sentire!: Famiglia: coppie di fatto

Cerca in questo argomento:   

vittoriovitalini Segnala "

Nozze gay, già in arrivo la legge. Primo strappo Ds-Margherita

Proposta di legge numero 33. Proponente, il diessino Franco Grillini. Oggetto: "Disciplina del patto civile di solidarietà". Detto, fatto. Nel dibattito politico e, soprattutto, nel dibattito interno al futuro governo e alla maggioranza di centrosinistra, il tema dei Pacs irrompe senza esitazioni. Come annunciato nei giorni scorsi, infatti, il leader storico dell'Arcigay ha subito depositato a Montecitorio la proposta di legge che ha l'obiettivo di introdurre nell'ordinamento italiano una serie di diritti e di garanzie per le coppie di fatto. Proposta sottoscritta da 161 parlamentari dell'Unione. Analoga proposta è stata presentata al senato dalla diessina Vittoria Franco.

"

Sull’emittente della Diocesi uno spot pro-Pacs

Lo spot elettorale della Rosa nel pugno a favore dei Pacs va in onda sull'emittente della diocesi. È accaduto a Padova…

Le bugie sui Pacs dei cattolici di centrosinistra

La distinzione fra coppie di fatto omosessuali ed eterosessuali non sta scritta da nessuna parte del programma dell’Unione, a meno che non ne circoli una versione diversa da quella ufficiale…

di Massimo Introvigne

Prodi nasconde i PACS sotto le «unioni civili»

In un’evidente situazione di dissonanza cognitiva si trovano l’ex presidente del comitato Scienza e Vita Paola Binetti e il presidente dell’associazione di lavoratori cattolici Acli Luigi Bobba. Entrambi si sono candidati per la Margherita e hanno scoperto - dopo mesi, ma non è mai troppo tardi - di essere saliti sullo stesso treno di Vladimir Luxuria, dell’Arcigay e dei fanatici dell’eutanasia all’olandese…

di Massimo Introvigne

Unioni di fatto, è gara a sinistra a chi offre di più

Fassino presenta i candidati omosessuali: «La soluzione dei Pacs è la più adeguata. Sarà una delle priorità del centrosinistra». Grillini: farò una proposta in Parlamento. Cento (Verdi): il compromesso raggiunto nell’Unione non basta. E anche Boselli e Bertinotti prendono posizione.

Pacs, Grillini disattende l'invito al silenzio di Prodi

Franco Grillini, deputato Ds, torna all'attacco: «Appena rientrato in Parlamento, se gli elettori lo vorranno, il mio primo atto sarà la presentazione della proposta di legge sui Pacs…». Il tema dei diritti delle coppie di fatto, glbt comprese (gay, lesbian, bisexual e transgender) – afferma Grillini - «è diventato molto rilevante anche perchè simbolico della concezione dello Stato, dei diritti e delle libertà, una delle questioni dirimenti della differenza tra destra e sinistra: la destra discrimina, esclude, nega i diritti più elementari, è servile con il clericalismo più fanatico; la sinistra è inclusiva, riconosce i diritti, rispetta gli stili di vita, considera un valore la diversità».
«Grillini finge di non capire, ma in realtà capisce benissimo. Dalla sua replica, risulta chiaro innanzitutto il suo astio nei confronti della famiglia naturale come istituto sociale». Lo ha dichiarato Elisabetta Gardini, Portavoce di Forza Italia, in risposta alle esternazioni del presidente onorario dell'Arcigay, Franco Grillini. Secondo la portavoce «il Professor Prodi ha il dovere morale e civile di spiegare una volta per tutte qual è la vera posizione dell'Unione sui temi etici e sociali: se la sua, demagogica e ambigua, di 'cattolico adulto', o - conclude Elisabetta Gardini - quella espressa da Grillini e dalla Rosa nel Pugno»

 

La Regione Lazio, governata dal centrosinistra, ha approvato il bilancio che stanzia un milione e 500 mila euro per le coppie di fatto…

La soddisfazione mostrata da Fabrizio Marrazzo, presidente dell’Arcigay di Roma: «Quello della Regione è un provvedimento molto importante che dà inizio a una nuova stagione dei diritti alla regione Lazio. La precedente giunta Storace aveva tutelato solo le coppie sposate e la famiglia tradizionale, mentre adesso la nostra regione mira a diventare, con questo provvedimento, la locomotiva d'Italia in fatto di diritti»...

L'AVVERTIMENTO DALLA LIGURIA

«Questo è solo l'assaggio di quel che accadrà...». Parola dell'Unione.

La Regione Liguria ha dato il via al percorso che porterà ai Pacs, inserendo le unioni di fatto nella legge che stabilisce a chi garantire diritti, e danari, in tema di servizi sociali e sociosanitari…
Ancora un esplicito ammonimento per i cattolici che militano e appoggiano l'UNIONE.

D’ALEMA DOCET

«La vittoria dell'Unione significa che ci sarà una legge per riconoscere i diritti degli italiani che convivono al di fuori del matrimonio, sia eterosessuali che omosessuali»…

…E non rinunciamo alla lotta per correggere la Legge 40...

PRODI SCRIVE AD ARCIGAY ED ARCILESBICA

Prodi ha inviato una lettera datata 1 marzo 2006 a Francesca Polo, Presidente nazionale ArciLesbica e a Sergio Lo Giudice, Presidente nazionale Arcigay: facciamo i Pacs insieme
Una lettera che dovrebbe far pensare soprattutto i cattolici che militano nell’Unione.

Riportiamo il testo integrale.

I cattolici e il centrosinistra

Le due manifestazioni svoltesi nel pomeriggio del 14 gennaio, una a Milano più partecipata a difesa della legge n.194, l'altra a Roma a sostegno di una futuribile legge sui Pacs, ripropongono - in modo volutamente provocatorio - alcuni temi che avevano segnato il dibattito culturale e politico degli scorsi mesi.

«Quella dei pacs è una battaglia di retroguardia»

È la polemica che viene da una parte del mondo gay. Lo ha riferito un'esponente di spicco dell'Arcilesbica alla manifestazione di Piazza Farnese. Ma tale critica è subito tacitata dalla stessa esponente di Arcilesbica: «Non vi rendete conto che arrivate alle stesse posizioni del Papa...».

Unioni civili,
Ruini: scelta distruttiva

Sul sito del settimanale diocesano, il Card. Ruini critica il X Municipio che il 22 dicembre ha approvato una deliberazione per l'istituzione di un «registro delle unioni civili»...

emlno_pao_73 Segnala "A proposito del dibattito sulle unioni civili
Marco Olivetti - Da Avvenire.it

Sarà bene che si sviluppi un dibattito serrato sulla proposta del centrosinistra che vuol dare una regolamentazione legislativa alle unioni di fatto, riconoscendole come figura giuridica autonoma, ancorché – nelle intenzioni – ben distinta dal matrimonio. Secondo il leader della Margherita, Francesco Rutelli, l’accordo abbozzato all’interno del suo schieramento mira a riconoscere che le unioni civili – sia fra persone dello stesso sesso, sia fra persone di sesso diverso – presentano al tempo stesso dei punti di contatto e delle differenze con la famiglia fondata sul matrimonio.

"

Diritti e status, così le unioni gay nel mondo

Dai Pacs della Francia ai veri e propri matrimoni di Olanda e Spagna dove le coppie omosessuali possono anche adottare…

PACS: L'OSSERVATORE ROMANO ALL'ON. PRODI: OSTINATI TENTATIVI DI MINARE FAMIGLIA

Non piacciono in Vaticano nuove proposte sulle coppie di fatto

emlno_pao_73 Segnala "


Il Belgio
apre alle adozioni gay con 77 voti favorevoli, 62 no, 7 astensioni

In Sudafrica la Corte Costituzionale: le nozze gay non si possono vietare

di Andrea Pressenda

"

La Francia perde il pelo ma non il vizietto

Un libro per bambini in cui un lupacchiotto viene cresciuto da due lupe: a Parigi è scontro sull'ultima provocazione omo-genitoriale. con alcuni sponsor inaspettati…

Rassegna della legislazione europea
prof. José Ignacio Alonso Pérez, Università di Macerata
© Quaderni di diritto e politica ecclesiastica, n. 2 – anno XI, Agosto 2003, ed. il Mulino Bologna
http://www.mulino.it/rivisteweb/index.php

1. Premessa

L'indiscutibile importanza sociale che ha assunto la convivenza stabile non matrimoniale in tutta Europa (1), insieme alla sua effettiva regolamentazione nella maggior parte dei paesi occidentali, ci spinge ad esaminare le norme legislative d'oltralpe al di là degli interessi della stretta comparazione (2), per tentare di stabilire come viene effettuato il riconoscimento giuridico delle unioni civili (3). Allo stesso modo che la rivoluzione copernicana, permettendo di calcolare in modo certo le dei pianeti, comportò mutamenti concettuali nel campo della cosmologia, della fisica, della filosofia, delle tecniche di navigazione ed anche della religione (4), la mutazione del concetto di "unione" produce oggi trasformazioni concettuali nel campo del diritto di famiglia (filiazione, eredità. etc.), del diritto costituzionale, del diritto amministrativo ed anche del diritto ecclesiastico (rapporti con le confessione religiose, rivalutazione della forma canonica).



Nota:

1 Da recente, cfr. V. FILIPPI, Dove va la famiglia italiana? Alla ricerca di un senso di marcia, in Aggiornamenti Sociali, 54 (2003), pp. 187-198; L.L. SABBADINI, Le convivenze "more uxorio", in M. BARBAGLI - C. SARACENO, Lo stato delle famiglie in Italia, Bologna, 1997, pp. 86 ss.; M. CEBRIÀ GARCÌA, El matrimonio en Espana en la segunda mitad del siglo XX, in A. CASTRO JOVER, Derecho de familia y libertad de conciencia en los paìses de la Unión Europea y el derecho comparado. Actas del IX Congreso Internacional de Derecho Eclesiàstico del Estado, Bilbao, 2001, pp. 383-394.

2 Imprescindibile nell'affrontare lo studio del diritto ecclesiastico comparato l'ormai classico F. ONIDA, L'interesse della comparazione negli studi di diritto ecclesiastico, in Atti del Congresso celebrativo ad centenario delle leggi amministrative di unificazione, vol. La legislazione ecclesiastica, a cura di P.A. D'AVACK, Vicenda, 1967, pp, 603 ss. Più recentemente altro testo di riferimento necessario F. MARGIOTTA BROGLIO - C.MIRABELLI - F. ONIDA, Religione e sistemi giuridici: introduzione al diritto ecclesiastico comparato, Bologna, 2000. Negli ultimi anni assume un rilievo particolarmente importante la comparazione dei diritti interni delle religioni, ambito nel quale la dottrina ecclesiasticista italiana ha offerto importanti contributi sul metodo di lavoro, S. FERRARI, Lo spirito dei diritti religiosi: ebraismo, cristianesimo e islam a confronto, Bologna, 2002; A. PIZZORUSSO, Comparazione giuridica e diritto comparato delle religioni, in "Daimon. Annuario di diritto comparato delle religioni", 1 (2001), pp. 215-223.

3 In particolare sulla comune radice del diritto di famiglia e - perfino - sulla sua tendenzialmente omogenea evoluzione nei paesi occidentali, cfr. A. GAMBERO - R. SACCO, Sistemi giuridici comparati, in Trattato di diritto comparato, Torino, 1996, pp. 41-45. Sulle concrete proposte di regolamentazione apparse in Italia, cfr. P. M. VECCHI, Alcune osservazioni sulle proposte italiane, in E. Moscati - A. ZOPPINI, i contratti di convivenza, Torino, 2002, p. 283.

4 T.S. KUHN, La rivoluzione copernicana: l'astronomia planetaria nello sviluppo del pensiero occidentale, Torino, 2000.

5 F. MARGIOTTA BROGLIO, L'identité nationale, les traditions constitutionnelles communes et les structures juridiques des relations avec les religions dans les états membres, in Religions in European Union Law: les religions dans le droit communautaire, Milano, 1998, p.77.

6 A riprova dell'interesse mostrato in Italia e fuori di essa per questo fenomeno, G. AUBINEAU, Etude critique des consequences juridiques de l'union libre en droit moderne, Paris, 1921 ; R. LANDRE, Le concubinage devant la loi et la jurisprudence moderne, Besançon, 1921; C. BENOIT-CATTIN, Les effets juridique de l'union libre, Grenoble, 1922; P. GUINARD, Les effets juridiques de l'union libre en jurisprudence, Paris, 1933; L. JOSSERAND, L'avenement du Concubinat, in Recueil Hebdomadaire de Jurisprudence, 1931, pp. 45 ss,; C. VALVERDE, El concubinato, in "Revista General de Legislación y Jurisprudencia", 74 ( 1935), pp 1.57 ss.; M. C. AREZ, Da responsabilidade nas dividas para sustento dos concubinos, in "Scienda Iuridica" , 8 (1959).

7 P. BONFANTE, Nota sulla riforma giustinianea del Concubinato, in Studi in onore di Silvio Perozzi nel XL anno del suo insegnamento, Palermo, 1925; C. CASTELLO, In tema di matrimonio e concubinato nel mondo romano, Milano, 1940; J. PLASSARD, Le concubinat roman sous le haut Empire, Toulousse, 1921 ; G.L. BARNI, Un contratto di concubinato in Corsica nel XIII secolo, in "Rivista di Storia del Diritto Italiano", 12 (1949), pp. 131 ss.

8 Questa sarebbe l'unica alternativa al matrimonio al momento in Italia. Il fatto di non avere nessuna regolamentazione di alcun tipo di convivenza oltre il matrimonio fa sì che questa materia si debba ricondurre al campo dell'autonomia privata e dei contratti. Cfr. E. POPPO, La famiglia senza matrimonio. Diritto e non-diritto della fenomenologia delle libere unioni, in Rivista Trimestrale di Diritto Processuale Civile, 1980, pp. 697 ss.; A. ZOPPINI, Tentativo d'inventario per il "nuovo" diritto di famiglia: il contratto di convivenza, in E. MOSCATI - A. ZOPPINI, I contralti di convivenza, cit., p. 27.

9 Una delle più acute riflessioni in diritto italiano sulla nascita delle "unioni assistenziali" in G. CIMBALO, Apertura del matrimonio civile e modifica della disciplina delle adozioni nella legislazione nei Paesi Bassi, in "Quaderni di Diritto e Politica

Ecclesiastica", 2002, pp. 465-471.

10 Per i modelli di rapporto tra gli Stati e le confessioni religiose, cfr. S. FERRARI - I.C. IBÀN, Diritto e religione in Europa occidentale, Bologna, 1997, pp. 191-199, Per i sistemi matrimoniali e la rilevanza dei matrimoni religiosi negli ordinamenti statali, cfr. P. CIPROTTI, Il matrimonio religioso nelle legislazioni civili, in "Monitor Ecclesiasticus", 1980, p. 98; G. MANTUANO, Rilevanza civile del matrimonio religioso negli Stati dell'Unione Europea, vol. I, Ancona, 1997, pp. 310-312.

11 Una selezione di questa denominazione nelle principali lingue europee - circa un centinaio - in F.R. AZNAR GIL, Las uniones de hecho ante el ordenamientu canònico, in "Revista Espanola de Derecho Canònico", 4S (1991), pp. 50-51.

12 M.R. MARELLA, il diritto di famiglia fra status e contratto: il caso delle convivenze non fondate sul matrimonio, in F. GRILLINI - M. R. MARELLA, Stare insieme. I regimi giuridici della convivenza fra status e contratto, Napoli, 2001, pp. 51 ss.

13 Cfr. A. PALAZZO, Le convivenze: diversità di modelli e ruolo dell'integrazione dei sessi, in B. D'USSEAX - A. D'ANGELO, Matrimonio, matrimonii, Milano, 2000, pp- 135 ss.

14 GIOVANNI PAOLO II, Lett. Enc. Fides et ratio, in AAS 91 (1999), pp. 5-8; CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE, Nota dottrinale circa alcune questioni riguardanti l'impegno e il comportamento dei cattolici nella vita politica, in "L'Osservatore romano", 17 gennaio 2003, pp. 6-7; CONCILIO VATICANO II, Cost. Past. Gaudium et Spes, nn. 75-76.

15 CONCILIO VATICANO II, Cost. Past. Gaudium et Spes, n. 45, nonché GIOVANNI PAOLO II, Esort, Apost. Christifideles laici, n. 59.

16 CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE, Nota dottrinale, cit., n. 4; PONTIFICIO CONSIGLIO PER LA FAMIGLIA, Dichiarazione sulla Risoluzione del Parlamento Europeo del 16 marzo 2000 che equipara la famiglia alle "unioni di fatto", comprese quelle omosessuali; ID., Conclusioni della XV Plenaria, 2002 ottobre 19, ID., Famiglia, matrimonio e "unioni di fatto", 2000 (I tre testi citati del Pontificio Consiglio per la Famiglia sono reperibili nel sito web "Laboratorio Europeo sul Matrimonio e le Unioni Registrate - L.E.M.U.R." da me curato).

17 N. COLAIANNI, Tutela della personalità e diritti della coscienza. Bari, 2000, p. 141; A. PIZZORUSSO, Sistemi giuridici comparati, Milano, 1995, pp. 307-315,

18 S. FERRARI, Lo spirito dei diritti religiosi, cit., pp. 151-171.

19 J.I. ALONSO PÉREZ, Reflexiones canónicas sobre el reconocimiento dado a las "parejas estables" en Espana, in "Revista Espanola de Derecho Canònico", 2003/1.

20 G.MANTUANO, Il c.d. recupero del negozio matrimoniale invalido (nell'ordinamento italiano e nel diritto della Chiesa), Ancona, 1992; ID., Sulle forme di convalida del negozio matrimoniale canonico, in "Il diritto ecclesiastico", 98 (1987), pp. 737-765; J.T. MARTIN DE AGAR, Matrimonio putativo y convalidación automàtica del matrimonio, in "Ius canonicum",41 (2001), pp. 293-317.

21 A. CARD. LOPEZ TRUJILLO, Nuova visione della globalizzazione: questioni demografiche e famiglia, in "Alpha Omega", 5 (2002), pp. 235-253; P. MONETA, Stabilità della famiglia e sua tutela, in Tutela della famiglia e diritto dei minori nel codice di diritto canonico. Città del Vaticano, 2000, p. 35.

22 FR. AZNAR GIL, Uniones estables de pareja y magisterio de la Iglesia catolica, in "Revista Espanola de Derecho Canònico", 56 (1999), pp. 71-122; F.R. AZNAR GIL, Divorciados, casados civilmente de nuovo y recepción de la comunión eucaristica: declaración del Conseju Pontificio para la Interpretación de los textos legislativos (24 de junio 2000).

Texto y comentario, in "Revista Espanola de Derecho Canònico", 58 (2001), pp 249-273; B. BLANKENBERG, Auswahlbibliographie zur Thematik dieses Bandes, in Geschieden, wiederverheiratet, abgewiesen? Antworten der Theologie, Freiburg im Breisgau, 1995, pp. 421-443; A. BELLIGER., Die wiederverheirateten Geschiedenen. Eine ókumenische Studie im Blick auf die ròmisch-katholisch-orthodoxe (Rechts-) Tradition der Unaufloslichkeit der Ehe, Esscn, 2000; P.J. TRAVERS, Holy Communion and Catholics Who Have Attempted Remarriagc after Divorce: a Revisitation, in "The Jurist", 57 (1997), pp. 517-540; J.J. MYERS, Divorce, Remarriage and reception of the Holy Eucharist, in "The Jurist", 57 (1997), pp. 485-516; J. WERCKMEISTER, L'accès des divorcés remariés aux sacraments, in "Revue de Droit Canonique", 48 (1998), pp. 59-79; J.M. DIAZ MORENO, Las familias de hecho. Aproximación a su vertiente juridica y ètica, in "Razón y Fé", 236 (1997), pp. 33-54; A. MARTINEZ BLANCO, La familia de hecho ante el Derecho canonico y el Derecho eclesiastico, in "Anuario de Derecho Eclesiastico del Estado", 11 (1995), pp. 189-224; M. ZIMMERMANN, Mariage, couple libre e droit canonique, in "Lumière et vie", 174 (1985), pp. 73-82; K. LEUMANN, Convivenze extramatrimoniali e matrimonio cristiano, in "Il Regno", 29 (1984), pp. 484-487; G.P. MONTINI, Le situazioni matrimoniali irregolari e difficili, in "Quaderni di diritto ecclesiale", 6 (1993), pp. 236-248.

23 Les probémes Juridiques posés par les couplets non mariés. Actes du Onzième Colloque de DROIT EUROPEEN, MESSINA, 8-10 JUILLET 1981, STRASBOURG 1982;J.M.EEKELAAR - S.N.KATZ and Cohabitation contemporary societies - areas of legal, social and ethical change - an international and interdisciplinary study,Toronto,1980; P.-Y. GAUTIER, Les couples internationaux de concubins, in "Revue Critique de Droit International Privé", 80 (1991), pp. 525 ss.; P. GUIHO, Les Concubinages Approche socio-juridique, II, in CENTRE DE DROIT DE LA FAMILLE, sous la direction de Jacqueline Rubellin-Devichi, Le concubinage en droit international prive, Paris, 1986, pp. 209 ss.; D. HUET-WEILLER, "L'union libre" (la cohabitation sans mariage), in "American Journal of Comparative Law", 1981, pp. 795 ss.; J. RUBELLIN-DEVICHI, L'atitude du legislateur conteporain face au mariage de fait, in "Revue Trimestrielle de Droit Civil", 83 (1984), pp. 384 ss.

24 Cfr. P. SCHLESINGER, Una risoluzione del Parlamento Europeo sugli omosessuali, in "Il corriere giuridico", 1994, pp. 393 ss.

25 Così la Risoluzione del Parlamento Europeo sulla parità di diritti per gli omosessuali, approvata il 17 settembre 1998, che, ad esempio, chiede l'abrogazione dell'art. 209 del Codice penale austriaco perché richiedente un'età superiore agli

omosessuali per avere rapporti sessuali non punibili.

26 Lov nr. 372 af 7juni 1989 om registrereT partnerskab.

27 Log nr. 87, 12. jùni 1996 um stadfesta samvist.

28 Lov nr 40. 30 april 1993 om registrert partnerskap.

29 Laki N:o 950/2001 rekisteròidysta parisuhtecsta; Laki'N:o 1229/2001 rekisteraidysta parisuhteesta annetun lain 13 ja 14 §:n muuttamisesta.

30 A. AGELL, The Swedish Legidation un Marriage and Cohabitation, in "The American Journal of Comparative Law", 29 (1981), pp. 285 ss.; M. FAWCETT, Taking the Middle Path: Recent Swedish Legislation Grants Minimal Property Rights to Unmarried Cohahitants, in "Family Law Quarterly", 24 (1990), pp. 179 ss.

31 Lag 232/1987om samborsgemensamma hem.

32 A. AGELL, Vermógensrechtliche Wirkungen der Ehe, in Entwicklungen im Recht der Familie und der auberehelichen Lebensgemeinschaften, Heidelberg, 1989, pp. 89 ss.; A. NUMHAUSSER - HENNING, La cohahitación extramatrimunial en el derecho civil sueco. Sistema vigente de protección a las parejas de hecho, in C. VILLASAGRA ALCAIDE, El Derecho Europeo ante la Parcja de hecho: la experiencia legislativa sueca y las tendencias legislativas

en nuestro entorno, Barcelona, 1996, pp. 43-60.

33 Non succede così nel modello belga e neanche, per le coppie omosessuali, nella legge catalana 19/1998, de 28 de desembre, sobre situacions con vivencials, d'ajuda mutua. In questi due modelli è necessaria la volontà delle parti per costituire l'unione assistenziale; altrimenti si resta nell'ambito delle vere unioni di fatto.

34 Lag 1117/1994 om registrerat partnerskap.

35 Sezione t, capitolo 3, Legge svedese; paragrafo 8, Legge finlandese; articolo 5, Legge islandese; articolo 3, Legge norvegese; articolo 3. 2, Legge danese.

36 Art. 2, Lov nr 360 af 2 juni 1999 om aendring af lov om registreret partnerskab (AEndring af betingelserne for indgaelse af registreret partnerskab og stedharnsadoption for registrerede partnere).

37 Gesetz vom 16. Februar 2001 zur Beendigung der Diskriminierung gleich-geschlechtlicher Gemeinschaften: Lebenspartnerschaften.

38 Vi sono stati invece alcuni contributi relativi alla Germania prima dell'elaborazione della Legge, M.A. GLENDON, State law andfamily. Family law in transition in the United States and Western Europe, Amsterdam, 1977, pp. 263-264; E. DIETRICH GRAUE:, Family law in Germany, in C. HAMILTON - K. STANDLEY, Family Law in Europe, London-Dublin- Edimbourg, 1995; G. HÒPPLER, Nichteheliche Lebensgemcinschaften als Problem fùr das staatliche und kirchliche Recht, Frankfurt am Main, 1999.

39 Loi n. 99-944 du 15 novembre 1999 relative au pacte civil de solidarité.

40 Cfr. G. FERRANDO, Gli accordi di convivenza: esperienze a confronto, in "Rivista Critica di Diritto Privato", 2000, pp. 163 ss. ; F. GRILLINI, Omosessuali e diritti. Il Pacs in Francia e il confronto con la situazione italiana, in "Rivista Critica di Diritto Privato", 2000, pp, 183 ss.

41 Journal Officiel, n. 265 del 16 novembre 1999, p. 16962.

42 G. BACH-IGNASSE - Y. Roussn., Le Pacs -juridique et pratique, Paris, 2000, p. 90; C. DESTAME, Un nouveau contrat solennel, in "La Semaine Juridique", 1999, p. 1698; F. DEKEUWER-DÉFOSSEZ, PACS et famille. Retour sur l'analyse juridique d'un contrat controversé, in "Revue Trimestrielle de Droit Civil", 2001, pp. 529 ss.; L. M. BILLÉ, PACS: de la Confusion a l'incohérence, 29 mars 1999, in "La Documentation Catholique", 2002 (1999).

43 M.R. MARELLA, Il diritto di famiglia fra status e contratto: il caso delle convivenze non fondate sul matrimonio, in E. MOSCATI- A. ZOPPINI, 1 contraiti di convivenza,Torino, 2002, pp. 88-92.

44 Loi 23 novembre 1998 instaurant la cohabitation legale, in "Le Moniteur belge" del 12 gennaio 1999.

45 J .L. RENCHON, Mariage, cohabitation legale et union libre, in Liber Amicurum Marie-Thérèse Meulers-Klein. Droit comparé des personnes et de la famille, Bruxelles, 1998, pp. 549 ss. In senso molto simile la legge catalana sulle situazioni assistenziali di mutuo aiuto: ley 19/1998 de 28 de diciembre.

46 M.J.A. VAN MOURIK - A.J.M. NUYTINCK, Pensonen-en familierecht, huwelijks- vermogensrecht en erfrecht, Deventer, 2002; H.U. JESSURUN D'OLIVEIRA, Het Pacte Civil de Solidarité, het geregistreerde partnerschap, het opengestelde huwelijk, en het Mederlandse international privaatrecht, in "Nederlands Juristenbland", 2000, pp. 884-886. Per altra bibliografia in lingua si veda di nuovo G. CIMBALO, op. cit., pp. 470-71.

47 W.M. SCHRAMA, Registered Partnership in Netherlands, in "International Journal of Law, Policy and the Family", 1999, p. 319.

48 Wet 9 van 21 december 2000, tot wijziging van Boek 1 van het Burgerlijk Wetboek in verband met de openstelling van het huwelijk voor personen van hetzelfde geslacht (Wet openstelling huwelijk).

49 G. CIMBALO, Apertura del matrimonio civile e modifica della disciplina delle adozioni nella legislazione nei Paesi Bassi, in "Quaderni di Diritto e Politica Ecclesiastica", 2002, pp. 465-71; M. BONINI BARALDI, Società pluraliste e modelli familiari: il matrimonio di persone dello stesso sesso in Olanda, in "Famiglia", 2001, pp. 419-58; H.U. JESSURUN

D'OLIVEIRA, Het Geregistreerd partnerschap, het "homohuwelijk" en het IPR, in "Nederlands Juristenbland", 1999, pp, 305-306. Per una bibliografia più completa, G. CIMBALO, op. cit., p. 470.

50 Wet 10 van 21 decomber 2000 tot wijziging van Boek 1 van het Burgerlijk Wetboek (adoptie door personen van hetzelfde gcslacht).

51 Legge n. 135/99 de 28 Agosto que Adopta medidas de proteccào da uniao de facto; Legge n. 7/2001 de 11 de Maio que Adopta medidas de protecçao das uniòes de facto.

52 Art. 1871. 1 del Codice Civile portoghese.

53 Due posizioni contrapposte in GOMES CANOTILHO - VITAL MOREIRA, Constitucao da Repùblica Portuguesa anotada, Coimbra, 1993, p. 20; F. PEREIRA COELHO - G. DE OLIVEIRA, Curso de Direito da Familia, Coimbra, 2001, pp. 87-90. Per un dibattito in Italia sulla fondazione costituzionale della famiglia non matrimoniale R. BIN, La famiglia alla radice di un ossimoro, in "Studium iuris", 2000, pp. 1066 ss.; MENGONI, La famiglia in una società complessa, in "Iustitia", 1990, pp. 1 ss.

54 F. PEREIRA COELHO - G. DE OLIVEIRA, Curso de Diretto da Familia, cit., pp. 90-91.

55 J.J. ALMEIDA LOPES, O novo regime juridico da uniao de facto em Portuosi: lei n. 135/99, de 28 de Agosto, in "Revista Espanola de Derecho Canònico", 57 f2ÒOO), pp. 227-238; ID., A uniao de facto no direIto porTugués, in "Revista Espanola de Derecho Canònico", 50 (1993), pp. 243-250; COMISIÓN EPISCOPAL DE LA FAMILIA DE LA CONFERENCIA EPISCOPAL PORTUGUESA, Nota a propòsito do Projecto-Lei sobre o "Regime Juridico da Uniao de Facto", 15 de abril de 1999, in "Lumen", 60 (1999), pp. 50-54; G. CRUZ ALMEIDA, Da Uniao da facto: convivencia more uxorio em direito internacional privado, Lisboa, 1999.

56 F. PITAO, Uniao de facto no direito portuguès, Coimbra, 2000; SALTER CID, Uniao de facto e direito: indecisao ou desorientacao do legislador?, in "Economia e Sociologia", 1994, pp. 19-84; ID. Direitos humanos e familia: quando os omosexuais querem casar, in Economia e Sociologia, 1998, pp. 189-235; A. MATOS, Uniao de facto e liberalidades, in

Revista do Notariado, 1988, pp. 365-404; H. HORSTER Does Portugal need to legislate on "de facto" unions?, in "international Journal of Law, Policy and the Family?, 13 (1999), pp. 27-4-279; S. PAIS E F. DE SOUSA, A uniao de facto e as unioes registadas de pessoas do mesmo sexo: urna anàlisi de diretto materiale conflitual, in "Rovista da Ordem dos Advogados", 1999, pp. 693-752.

57 Per esempio, gli artt. 90. l.a ed 76, 1.della legge di Regime do Arrendamento Urbano (RAU),

58 Per una prima bibliografia sul fenomeno in Spagna si possono consultare, M. MARTIN CASALS, informe de Derecho comparado sobre la regulación de la pareja de hecho, in "Anuario de Dcrecho Civil", 48 (1995), pp. 1709-1808; C. VILLASAGRA ALCAILDE (a cura di), El Derecho europeo ante la pareja de hecbo, Barcelona, 1996; M. D. CERVILLA GARZÓN, Las uniones de hecho de parejas homosexuales: breves reflexiones sobre su posible admision en nuestro Derecho, in Las uniones de hecho,Cadiz, 1995, pp. 89-96; M. TORRERO MUNOZ, La jurisprudencia del Trihunal Supremo y del Trihunal Constitucional ante las uniones de hecho, in "Revista General de Derecho", 1998, pp. 625-642; M. VALPUESTA FERNÀNDEZ, La institucionalización juridica de la pareja de hecho. Registro de parejas de

hecho, in Las uniones de hecho, Càdìz, 1995, pp. 47-66; J .L. MERINO Y HERNÀNDEZ, Manual de parejas estables no casadas, Zaragoza, 1999; V. ZAMBRANO, Parejas no casadas e tutela del convivente: l'esperienza spagnola e la Llei catalana 10/1998, in B. D'USSEAX - A. D'ANGELO, Matrimonio, matrimonii, cit,, pp. 393 ss.

59 L. DIEZ-PICAZO - A. GULLON, Sistema de derecho civil, Madrid, 2001, vol. 1, pp. 69-94,

60 Cf. A. CASTRO JOVER, El derecho eclesiàstico autunamico en Espana, in G. CIMBALO, Europa delle regioni e confessioni religiose; leggi e provvedimenti regionali di interesse ecclesiastico in Italia e Spagna, Torino, 2001, pp. 1-41.

61 Ley i 0/1998 de 15 de julio de uniones estables de pareja.

62 Ley aragonesa 6/1999, de 26 de marzo, relativa a parejas estables no casadas.

63 Ley foral 6/2000 de 3 de julio para la igualdad juridica de las parejas estables.

64 Ley valenciana I/2001 de 6 de abrilpor la que se regulan las uniones de hecho.

65 Ley balear 18/2001, de 19 de diciemhre, de parejas estables.

66 Ley i 1/2001 de la Comunidad Autònoma de Madrid, de 19 de diciemhre, de uniones de hecho.

67 Ley del Principado de Asturias 4/2002, de 23 de mayo, de parejas estables.

68 Ley andalusa 5/2002, de 16 de diciernbre de Parejas de Hecho.

69 F. JAURENA i SALAS, La liei d'unions estables de parella a través del Dret civil catlà i constitucional: manual d'us, Barcelona, 2000; C. VILLASAGRASA ALCAIDE, La union estable homosexual, in El Codi de Familia i la Llei d'Unions Estables de Parella (Aproximaciones doctrinales a las leyes 9/1998 y 10/1998, del Parlament de Catalunya), Barcelona, 2000, pp. 425-433.

70 E. BROTO ALONSO, Nueva legislación catalana sobre derecho de familia. Analisis de la ley 10/98 de uniones estables depareja, in A. CASTRO JOVER, Derecho de familia y libertad de conciencia en los paises de la Uniòn Europea y el derecho comparado. Actas del IX Congreso Internadonal de Derecho Eclesiastico del Estado, Bilbao, 2001, pp. 343-344.

71 J.M. GONZALEZ DEI. VALLE, Mis perplejidades sobre el matrimonio, in Escritos en honor de Javier Hervada, Pamplona, 1999, p. 553.

72 Tra le diverse proposte per disciplinare la convivenza non matrimoniale si possono citare: Proposta di legge Camera n. 2870, presentato il 11 dicembre 1996; Disegno di legge Senato n. 2725, presentato il 30 luglio 1997; Disegno di legge Senato n. 1951, presentato il 23 gennaio 2003.

73 Cf. P.TATCHELL, New Rights for Unmarried Partners, in "New Law Journal", 1999, pp. 1451 ss.; M, FPANZONI, I contratti fra conviventi "more uxorio", in "Rivista Trimestrale di Diritto e Procedura Civile", 1994, p. 737.

74 Su questa tensione nel diritto di famiglia tra il modello rigido dello status e la natura dinamica del contratto, cfr. E. ROPPO, il contratto, in G. IUDICA-P. ZATTI, Trattato di diritto privato, Milano, 2001, pp. 60 ss.; anche H. S. MAINE, Dallo "status" al contratto, in S. RODOTÀ, Il diritto privato nella società moderna, Bologna, 1971, pp. 211 ss.

75 Art, 2 L. R, Campania: Nuova disciplina per l'assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica; L, R. 18 del 2-07-1997; art. 2 L, R. Emilia-Romagna: Modifiche e integrazioni alla L. R. 14 marzo 1984, n. 12, in materia di assegnazione, gestione, decadenza e disciplina dei canoni degli alloggi di edilizia pubblica, come modificata dalla L. R. 2

dicembre 1988, n. 50, e ulteriori modificazioni L. R. 13 del 16-03-1995; art. 11 L. R. Lazio: Disciplina delle funzioni amministrative regionali e locali in materia di edilizia residenziale pubblica L. R. 12 del 6-OS-1999; art. 2 L. R. Puglia: Legge sulle Norme per l'assegnazione e la determinazione dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica L. R. 54 del 20-12-1984; art. 2,3 L. R. n. 28 del 4-05-1990L. R. Lombardia: Modificazioni ed integrazioni alla L. R. 5 dicembre 1983, n. 91 e successive modificazioni e integrazioni concernente "Disciplina dell' assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica"; art. 7 L. R. n. 32 del 25-11-1996 L. R. Calabria: Disciplina per l'assegnazione e la

determinazioni: dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica; art. 1 L. R. n. .56 del 10-07-1998 L. R. Abruzzo: Disposizioni correttive della legge regionale 25 ottobre 1996, n. 96, recante norme per l'assegnazione e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, e per la determinazione dei relativi canoni di locazione; ari. 2 L. R. n. 18 del 2-07-1997 L. R. Campania: Nuova disciplina per l'assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica; arr. 6 L. R. n. 10 del 3-03-1994 L. R. Liguria: Norme per l'edilizia residenziale pubblica; art. 2 L. R. n. 12 del 4-08-1998 L. R, Molise; Nuove norme per rassegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e per la determinazione dei relativi canoni; art. 3.1 L. R. n. 22 del 3-09-2001 L. R. Piemonte: Ulteriori modifiche alla legge regionale 2S marzo 1995, n. 46 recante norme per le assegnazioni e per la determinazione dei canoni degli alloggi di edilizia residenziale pubblica e modifiche alla legge regionale 24 gennaio 2000, n. 6 relativa al fondo per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione ed alla legge regionale 11 aprile 2001, n. 7 sull'ordinamento contabile della Regione Piemonte; art. 2 L. R. n. 12 del 7-05-1990 L. R. Marche: Modifica alla Legge Regionale concernente: "Norrne in materia di assegnazione e gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica" riapprovata dal Consiglio Regionale nella seduta del 31-1-1990, n. 209; art. 5 L.R. n. 96 del 20-12-1996 L.R. Toscana: Disciplina per l'assegnazione, gestione e determinazione del canone di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica; art. 4.5 L. R. n. 33 del 23-12-1997 L. R. Umbria: Disciplina per l'assegnazione, la gestione e la determinazione dei canoni di locazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica; art. 5.1 L. R. n. 39 del 4-09-1995 L, R- Valle D'Aosta: formativa e criteri generali per l'assegnazione, la determinazione dei canoni e la gestione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica; art. 2. g L. R. n. 60 del 12-12-1984 L. R. Veneto: Disciplina per l'assegnazione e per la fissazione dei canoni degli alloggi di edilizia residenziale pubblica; art. 34.4 Legge Provinciale n. 8 del 10-08-2001 Provincia di Bolz.ano: Modifiche della legge provinciale 17 dicembre 1998, n. 13, recante "ordinamento dell'edilizia abitativa agevolata" e altre disposizioni in materia di edilizia abitativa agevolata.

76 Art. 3 L. R. Lazio: Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 2 maggio 1995, n. 19, recante disposizioni in materia di indennità dei consiglieri regionali. L. R. 3 del 9-01-1996; artt. 16-17 I.. R. Friuli- Venezia Giulia: Disposizioni in materia di trattamento indennitario dei consiglieri regionali e modifiche alla legge regionale 9 settembre 1964, n. 2. L.R. 38 del 13-09-1995.

77 Artt. 2 e 4 L. R, n. 20 del 13-09-1999 L. R. Sicilia: Nuove norme in materia di interventi contro la mafia e di misure di solidarietà in favore delle vittime della mafia e dei loro familiari.

78 Art. 21 L. R. Emilia-Romagna: Ordinamento dei controlli regionali sugli enti locali e sugli enti dipendenti dalla regione I.. R. 7 del 7-02-1993; art. 60 I.. R. Friuli-Venezia Giulia: Disposizioni in materia di ambiente, territorio, attività economiche e produttive, sanità e assistenza sociale, istruzione e cultura, pubblico impiego, patrimonio immobiliare pubblico, società finanziarie regionali, interventi a supporto dell'Iniziativa Centro Europea, trattamento dei dati personali e ricostruzione delle zone terremotate. L. R. 13 del 9-11- 1998.

79 S. FERRARI, Diritto di famiglia e libertà di coscienza. Problemi italiani e prospettive europee, in Scritti in memoria di Giovanni Cattaneo, vol. II, Milano, 2002, pp. 935-958.

80 R. NAVARRO-VALLS, El retorno del matrimonio, in Anales de la Real Accademia de Jurisprudencia y Legislación, 1999, pp. 161 ss.

Cosa s’intende parlando di PACS

In questione non è l’accordo privato, bensì il rilievo pubblico. E noi stiamo dalla parte dei discriminati. Le famiglie normali

di Fulvio Di Blasi e Alfredo Mantovano

Il professor Gambino analizza la proposta di contratti di diritto privato

ROMA, martedì, 20 settembre 2005 (ZENIT.org)
Dopo la prolusione del Cardinale Camillo Ruini all'apertura dei lavori del Consiglio Permanente della CEI, si è riaperto in Italia il dibattito sulla famiglia, sulla sua centralità, anche nell'ordinamento costituzionale italiano e sull'eventualità che si possano regolamentare convivenze di tipo non matrimoniale.

Illustri giuristi come Giovanni Giacobbe, Preside della facoltà di Giurisprudenza della “Lumsa” (dalle pagine di “Avvenire”) e come Cesare Mirabelli, Presidente emerito della Corte Costituzionale, hanno indicato rispettivamente, "di tutelare tali rapporti con contratti di diritto privato" e di riconoscere "alcuni singoli diritti individuali come il diritto all'abitazione o al risarcimento del danno in caso di morte del convivente".

ZENIT ha intervistato su questo tema Alberto Gambino, professore ordinario di Diritto Civile all'Università di Napoli "Parthenope", e docente di Filosofia del Diritto presso l'Ateneo Pontificio “Regina Apostolorum” nonché di Diritto privato nella nuova Università Europea di Roma.

zaffo Segnala "

di Claudia Passa - da Roma

Il cardinale Camillo Ruini? «Il più pericoloso dei rifiuti tossici, da eliminare con qualsiasi mezzo», un «fico secco» da far finire «con un limone in bocca come la porchetta». Il periodo storico più invidiabile? «La Spagna della guerra civile», perché «i bacarozzi neri (i sacerdoti) venivano inseguiti nelle Chiese e crocifissi sulle croci al posto di Gesù Cristo, cosa che aveva prodotto in Spagna un periodo di benessere sociale».

"

Unioni omosessuali: così Ratzinger spiegava perché respingerle

Quattro sono i motivi per i quali Jospeh Ratzinger non approva progetti volti a riconoscere legalmente le unioni tra persone omosessuali. Si desumono da un suo intervento del 3 giungo 2003…

2005-09-15 LIBERO 

INTERVISTA
 

Maggiolini: i gay si possono curare
di Laura D’Incalci

«Niente leggi, l’unione gay è questione privata»

Il cardinale Camillo Ruini, nella prolusione al Consiglio permanente della Cei, ha «bocciato» i «patti di convivenza civile» proposti in Parlamento da diversi esponenti del centrosinistra e sostenuti anche da Romano Prodi...

di Andrea Tornielli

La Chiesa cattolica intensifica la sua opposizione

OTTAWA, sabato, 3 settembre 2005 (
ZENIT.org).- L’approvazione in Canada di una normativa che prevede il matrimonio tra persone dello stesso sesso è stata oggetto di forti critiche da parte dei vescovi di quel Paese.

INTERVISTA

Il Vescovo: «Scelta grave, occorre ribellarsi»

Mons. Girolamo Grillo, Vescovo di Civitavecchia, commenta le dichiarazioni di Romano Prodi sui «patti civili di solidarietà» per la tutela giuridica delle coppie di fatto…

di Andrea Tornielli

politica_cattolica Segnala "

SOCIETÀ E VALORI
I partecipanti alla marcia: «Proviamo un senso di vergogna nell’appartenere ad uno Stato che promuove una visione indegna dell’uomo»

Molte migliaia ieri in piazza contro la decisione di aprire alle unioni gay Lora Velarde (Istituto europeo di politica familiare): «Contro chi cerca di disumanizzare la società serve un movimento mondiale di genitori e figli»

Da www.avvenire.it

"
Intervista con il dottor Rick Fitzgibbons, dell’Associazione Medica Cattolica

WEST CONSHOHOCKEN (Pennsylvania, Stati Uniti), giovedì, 18 agosto 2005 (
ZENIT.org).- Un recente incontro dell’Associazione Psichiatrica Americana che ha chiesto la legalizzazione dei matrimoni tra persone dello stesso sesso mostra un’agenda politica che non tiene conto dei dati scientifici, afferma uno psichiatra.

Veltroni si inchina al Papa e si piega alle gaye vacanze romane

Roma, 24 giugno, Walter Veltroni si genuflette davanti al Papa, prima che questi si rechi in visita al Quirinale. Pochi metri più in là, in una prestigiosa sala del Campidoglio, l'assessore alle politiche culturali Borgna presenta l'edizione 2005 del Gay Village, «una rassegna di punta e uno dei fiori all'occhiello del ricco programma dell'Estate Romana».